Metamorfosi della sauna

On settembre 28, 2011

Sauna Bio 185 x 134Un’occhiata a vari Paesi ci fa capire quanto la sauna per casa sia cambiata nel corso degli anni. Spesso tutto ciò che è rimasto dell’elemento originale è il nome.

Ci sono tante varianti delle saune quante sono le mutazioni genetiche del visone, con la differenza che, nel primo caso, i cambiamenti hanno abbassato e non alzato il livello qualitativo.

Nel mondo sono vendute strutture e vasche che dovrebbero indurre la perspirazione nell’uomo. Sono spesso tende fatte di tela, vaporizzatori per il viso, botti in cui scompare tutto corpo tranne la testa del bagnante…e ognuno di essi è definito sauna! Ciascuno sceglie ciò che preferisce, naturalmente, ma solo quella autentica dovrebbe chiamarsi sauna…

Non è raccomandabile fare la sauna se prima avete bevuto dell’alcol, poiché quest’ultimo compromette la vostra percezione delle distanze e potreste ustionarvi con il fornetto. Alcuni Paesi vantano “eccellenti” strutture SPA con sauna, che ruotano attorno all’attività del bar.

Sauna Infrarossi Sauna Infrarossi

Può succedere che il cliente non riesca ad andare oltre il bar prima dell’orario di chiusura del complesso.

Se vi è capitato di andare in Finlandia, forse vi è stata recitata l’affermazione “terapeutica” stando alla quale se sauna, liquori e sigarette non riescono a curarvi, allora siete senza speranza. Tuttavia, ciò non significa che i tre vadano assunti contemporaneamente!

sauna professionale

Alcuni costruiscono la pedana incurvata come una sedia a dondolo, trovando che sia più salutare reclinarsi in quella posizione piuttosto che stesi sulla schiena. Nulla da eccepire.

Altri versano olio essenziale di foglie di betulla sulle pietre roventi, i kiuas, per creare fragranze e atmosfere. Tuttavia, per i finlandesi il solo profumo che appartiene alla sauna è quello leggero di fumo e di betulla che emanano le verghe. Ma non è indispensabile nemmeno quello.

L’unico liquido che può essere versato sui kiuas è l’acqua. E’ terribile sentire che in alcuni paesi si versa del “porto” sulle pietre quando la sauna è occupata dalle donne, “sherry” quando è il turno degli uomini. Dicono che allontani il senso di claustrofobia!

Difficile credere che del vino vaporizzato possa annullare la paura per i luoghi ristretti e anche se curasse tale fobia, l’alcol versato sulle pietre farebbe nascere un nuovo e più grave, disturbo.

Una SPA in casa deve essere un piacere, un momento dove corpo e mente possano trovare serenità ed equilibrio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>